Mappa del catasto teresiano 1721: Cologno Monzese

Mappa del catasto teresiano, 1721

Come si presentava Cologno nel 1721? Potete vedere, per esempio, nel foglio numero 5, la villa Besozzi Casati, ex convento poi filanda, la villa Sormani Andreani, la villa Birago, e la villa Citterio, attraversati dal fontanile. La mappa evidenzia, inoltre, la ricca rete idrica che caratterizza il nostro comune.

Mappa del catasto teresiano 1721

La serie, già nota come ‘Mappe di Carlo VI’ (GG II 957) è composta dalle copie, a fogli piani rettangolari componibili, delle mappe redatte nel 1721-23 (con correzioni successive e copie anch’esse realizzate in epoca successiva), che costituiscono la base cartografica del catasto teresiano e rimasero in vigore sino all’attivazione del catasto lombardo-veneto

Per maggiori approfondimenti visita il sito dell’Achivio di Stato di Milano e scarica l’ebook Cologno Monzese alla ricerca del territorio perduto

Cascina Cavarossa

Oggi vogliamo scoprire qualcosa in più della Cascina Cavarossa. L’avete mai visitata? Ma perchè ha proprio questo nome? Vediamo qualche cenno storico e altro ancora…

Sino al XVIII secolo Cavarossa era comune autonomo di proprietà della famiglia Alfieri. La prima rappresentazione grafica della cascina risale al 1721 nel catasto di Carlo VI.

Il 28 aprile 1761 l’area, da sempre di proprietà degli Alfieri, passa a Pietro Antonio de Mojana fino al 7 giugno 1851 quando subentra il nobile Gaetano Perego di Cremnago.  I conti Venino entrano in possesso di Cavarossa nel 1880 attraverso Giuseppina Perego coniugata in Venino. L’oratorio della Beata Vergine presente nel complesso è attestato negli atti della visita pastorale effettuata nel 1572 dal Cardinale Borromeo a S. Giuliano.

Ma dove si trova?! Guarda il percorso partendo dalla biblioteca.

Mappa biblioteca Cavarossa

Se vuoi approfondire l’argomento consulta e scarica l’ebook “Cologno Monzese alla ricerca del territorio perduto” di Elisabetta Ferrario Mezzadri.

Cavarossa
« 1 di 2 »

    Calendario Cologno Monzese 2018

    Quest’anno è possibile scaricare il calendario della nostra città, oltre alle informazioni su un corretto utilizzo della raccolta differenziata, potrete esplorare diverse immagini fotografiche di Cologno.

    Clicca qui per scaricare il calendario di Cologno Monzese 2018

    Chi volesse contribuire con le proprie fotografie legate alla città, può fare una donazione alla biblioteca che si occuperà di conservarle e promuoverle

     

    Salva

    Salva